Capo Vaticano/Calabria: un mare di opportunità sprecate. The Sustainable European Tour, giorno 9

24-25/08/2017 Calabria, Italia

Via, si riparte. Dopo un giorno di pausa, il tour riparte con una delle tratte più lunghe: quella che mi porterà da Capo Vaticano a Milano, 8 ore e 1200 km tutti da percorrere in treno. Riparto dalla mia Calabria, in cui ho sostato due giorni, per fare un cambio di attrezzatura ed organizzare la parte finale del tour. La domanda che mi sorge spontanea, alla ripartenza, è la seguente: è il treno davvero il modo più efficiente di attraversare il paese? Non saprei. Numeri alla mano, dalla Calabria a Napoli, 440 km, ho impiegato quasi 4 ore e da Napoli a Milano, 772 km, ho impiegato lo stesso tempo. Capisco bene che il sud è ancora in via di sviluppo, ma nello stesso tempo ho percorso quasi il doppio della distanza. Quello che mi preoccupa è il fatto che finché non ci sarà una continuità territoriale adeguata, il sud non uscirà mai dalla situazione di decadenza attuale.

Dal finestrino, scorrono paesaggi incantevoli, spiagge e viste incredibili, che si alternano alle costruzioni abusive ed alla spazzatura. Il tutto avvolto da uno strano senso di malinconia, che invade non solo me, ma tutto il treno.  Arrivo a Milano alle 20:30, ad accogliermi è una città deserta.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

Show Buttons
Hide Buttons
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: