Istanbul: una città senza tempo. The Sustainable European Tour giorno 2

17/08/2017

A volte, quando si hanno troppe aspettative riguardo una città, un paese o una cosa è difficile che queste vengano soddisfatte.

Mi è già capitato, con altre città che ho visitato, che la realtà fosse sempre inferiore alle aspettative.

Istanbul, però, non ha deluso. Anzi, mi ha sorpreso.

Con i suoi 15 milioni di abitanti è una metropoli immensa ed immensamente caotica, questo aspetto però, invece di penalizzare la città ne esalta il fascino. Quando ci si immerge nel Grand Bazaar e nei suoi dintorni, l’era del commercio online e delle tecnologie viene sostituita da strade e negozietti super affollati, corrieri improvvisati, che consegnano ogni tipo di merce, e trattative sui prezzi estenuanti. Un tuffo nel passato, in cui nulla sembra essere cambiato da quando questa città era un fulcro del commercio internazionale. La città che abbraccia i due continenti, riserva anche un lato moderno, dall’altro lato del Bosforo, infatti, è possibile vedere gli effetti della globalizzazione. Lunghi viali di negozi, grattacieli e centri commerciali super blindati.

Nella notte, la città si spegne e le moschee si illuminano, insieme allo skyline della città.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

Show Buttons
Hide Buttons
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: